Reduci da filobus, atelier, passeggiate, biciclettate, cene spettacolo e altre leccornie teatrali, gli attori del progetto di ERT Fondazione Un bel dì saremo. L’azienda è di tutti e serve a tutti racconteranno pezzi sulla laboriosa città del Novecento, proprio accanto a una delle fabbriche simbolo della Modena di ieri: la Manifattura Tabacchi.

Tre serate all’ombra della ciminiera, tre eventi di musica e letture per narrare i mestieri e i lavoratori del secolo scorso, tra aneddoti più o meno verosimili, dolci e vivaci melodie d’epoca, fantasticherie e burle.

Un sabato, un venerdì e un giovedì per ritrovare a Modena certe figure grottesche e certi personaggi melanconici, vecchie fatiche ed esagerati divertimenti, note struggenti e ballabili sfrenati. Sbirciando la belle époque, i ruggenti anni ’20 e gli eroici e vitali ’50-’60, guarderemo il volto doppio e ambiguo del Novecento industriale.

24/06/2017
Gioventù esplosiva (’50-’60)
con Lino Guanciale e Simone Tangolo
e musiche eseguite dal Corpo Bandistico A. Parmiggiani di Solignano
diretto dal M° Luciano Mazzi

07/07/2017
Fumosa frenesia (inizia il ‘900..)
con Donatella Allegro e Nicola Bortolotti§
e musiche eseguite dal Corpo Bandistico di Castelvetro di Modena
diretto dal M° Federico Maffei

13/07/2017
I ’20 ruggono (i ’30 dolgono)
con Donatella Allegro, Nicola Bortolotti, Simone Francia, Eugenio Papalia
e musiche eseguite da Alice Caradente (arpa)
e Dario Caradente (flauto)

Scarica il programma completo

 

Ingresso libero
in via della Manifattura

un ciclo di
Emilia Romagna Teatro Fondazione – Istituto Storico di Modena
in collaborazione con Unione Società Centenarie Modenesi e Master in Public History-Unimore
con il patrocinio di Comune di Modena